Oggi 3 ottobre è in corso la mobilitazione generale dei lavoratori del MIBAC per la Sicurezza dei lavoratori, dei cittadini e del patrimonio.

Assemblee in contemporanea, 41 nel Lazio, si stanno tenendo dalle 12 alle 14 nei luoghi di lavoro del Ministero dei Beni e delle Attività culturali, dalle Direzioni generali ai musei ai parchi archeologici. Tanta la partecipazione di lavoratrici e lavoratori.

Dopo il tragico incidente di Arezzo, in cui hanno perso la vita due colleghi e uno è rimasto ferito, questa mobilitazione è un fondamentale momento di riflessione sul tema della sicurezza e della salute, e soprattutto un momento di protesta e di richiesta all’Amministrazione, "affinché si affronti in modo strutturale ed organico il problema della prevenzione e della sicurezza nei luoghi di lavoro: serve un piano imponente di messa in sicurezza del patrimonio, dei lavoratori e dei cittadini”, come si legge nel comunicato Cgil Cisl e Uil nazionale.

 

“Il perseguimento della massima salute e sicurezza sul lavoro – proseguono i sindacati - è un processo di miglioramento continuo che deve vedere il concorso di tutte le parti in causa, Amministrazione e lavoratori. Nel ricordo di Piero e Filippo chiederemo all’Amministrazione il massimo sforzo possibile perché le tante segnalazioni che giungeranno dai territori trovino quanto prima delle risposte concrete”.

Durante le assemblee viene proposta una raccolta di solidarietà a favore delle famiglie di Bruno e Filippo, che hanno perso la vita nel tragico incidente del 20 settembre.

 

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Cookies Policy