testata 2019

testata smart 2019

ico ministeri md

ico enti locali md

ico sanita md

ico privato sociale md

ico ministeri lg

ico igiene ambientale md

ico vigili fuoco md

ico sicurezza md

ico enti locali lg

ico sanita pubblica lg

ico sanita lg

ico privato sociale lg

ico igiene ambientale lg

ico vigili fuoco lg

ico sicurezza lg

ico ministeri sm

ico enti locali sm

ico blog md

ico regione md

ico info md

ico blog lg

ico sanita sm

ico regione lg

ico privato sociale sm

ico igiene ambientale sm

ico info lg

ico vigili fuoco sm

ico sicurezza sm

ico regione sm

ico info sm

Ieri pomeriggio è stato recepito il "Protocollo per la sicurezza di lavoratrici e lavoratori" per il contrasto al COVID-19. Un codice di comportamento, scaturito dall'accordo del 14 marzo scorso, tra CGIL, CISL e UIL e il Governo.

Per la stesura del documento si è costituito un Comitato composto, per la parte datoriale, dalla Segretaria/Direttore Generale e dai Direttori dei Dipartimenti I e II e da parte Sindacale (Cgil, Cisl e Uil) che ha visto l'impegno di colleghe e colleghi, competenti in materia di sicurezza.

Più di un mese di lavoro con incontri in videoconferenza, nei giorni del 21 maggio e del 5 giugno, che hanno portato a stilare il documento che continene le regole, differenti a seconda delle caratteristiche degli edifici dell'Ente, che dovranno essere rispettate da tutte e tutti affinché si scongiuri il diffondersi della pandemia nei nostri luoghi di lavoro.

Nella prima parte il riepilogo della normativa contenuta nei DPCM recepiti con circolari dall’Amminisrazione dal 5 marzo in poi mentre, nella seconda parte, in undici punti rigorosamente da rispettare le regole secondo le quali muoversi all’interno dell’Ente:

- Organizzazione aziendale;

- Accesso nelle sedi di lavoro;

- Pulizia e sanificazione nelle sedi di lavoro;

- Precauzioni igieniche personali;

- Misure di protezione collettiva;

- Obbligo generale di utilizzo delle mascherine nelle sedi dell’ente - utilizzo dei dispositivi dl protezione individuale per alcune categorie di attività;

- Gestione degli spazi comuni (bar-buvette, distributori dl bevande e/o snack, ascensori, spogliatoi);

- Spostamenti interni, riunioni, eventi interni, formazione e missioni;

- Gestione dl una persona sintomatica in ufficio;

- Sorveglianza sanitaria/medico competente/RLS;

- Applicazione, verifica e aggiornamento del protocollo;

Contestualmente alla stesura del documento, l’Amministrazione sta provvedendo ad espletare gli adempimenti di legge con l’aggiornamento dei DVR.

pdfQUI PUOI SCARICARE IL TESTO DEL PROTOCOLLO

 

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

CONTATTI

RESPONSABILE:

TELEFONO:

INDIRIZZO E-MAIL:

 

Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Cookies Policy