“Abbiamo appreso da alcuni organi di stampa di una presunta defezione da parte degli appartenenti al Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale nei controlli sul Green Pass che dovranno avvenire a seguito del recente Dpcm. Non c’è nulla di più falso”, così Fp Cgil Roma e Lazio, Cisl Fp Roma Capitale Rieti, Uil Fpl Roma e Lazio rispetto alle illazioni circolate oggi.

“La diffusione di dichiarazioni rientra nelle responsabilità personali di chi le assume, soprattutto quando si fanno riferimenti storici drammatici per l’umanità”, dichiarano le federazioni sindacali in una nota. “Sia chiaro che CGIL, CISL e UIL, che rappresentano la stragrande maggioranza degli operatori del Corpo, sono per il pieno rispetto delle regole ed esprimono ferma condanna verso chiunque boicotti norme e regolamenti indossando una divisa. Nell'epoca dei social il piano pubblico e quello privato sono strettamente contigui e, quindi, assumere posizioni di incitazione all'illegalità è particolarmente grave e può dare alimento, come è successo, a forme deteriori di comunicazione”.

“I cittadini sappiano che, come è accaduto fin dall'inizio della pandemia, gli appartenenti della Polizia Locale di Roma Capitale continueranno a profondere il massimo impegno come operatori attivi di un presidio di legalità”, concludono Fp Cgil Roma e Lazio, Cisl Fp Roma Capitale Rieti, Uil Fpl Roma e Lazio.

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s