testata 2019

testata smart 2019

ico ministeri md

ico enti locali md

ico sanita md

ico privato sociale md

ico ministeri lg

ico igiene ambientale md

ico vigili fuoco md

ico sicurezza md

ico enti locali lg

ico sanita pubblica lg

ico sanita lg

ico privato sociale lg

ico igiene ambientale lg

ico vigili fuoco lg

ico sicurezza lg

ico ministeri sm

ico enti locali sm

ico blog md

ico regione md

ico info md

ico blog lg

ico sanita sm

ico regione lg

ico privato sociale sm

ico igiene ambientale sm

ico info lg

ico vigili fuoco sm

ico sicurezza sm

ico regione sm

ico info sm

Servizi 0-6 nel caos, Cgil Cisl Uil e CSA lanciano una petizione on line rivolta alle famiglie dei piccoli utenti dei nidi e delle scuole materne di Roma Capitale.

Con questa lettera aperta le organizzazioni sindacali spiegano alle famiglie le motivazioni dell'iniziativa: 

Cari genitori,

Siamo molto preoccupati del comportamento dell'Amministrazione capitolina sulle misure messe in atto per contrastare la diffusione del Covid-19 nelle scuole dell'infanzia e negli asili nido comunali.

Nonostante le proposte concrete che da mesi ormai presentiamo, dall’Amministrazione non arrivano soluzioni e il caos organizzativo aumenta. Tutto questo, inevitabilmente, si ripercuote sulla qualità e sulla sicurezza dei servizi 0-6, lasciando il personale, i bambini e le loro famiglie, nell’incertezza e nella confusione.

Noi non abbiamo altra scelta che continuare la mobilitazione, e chiediamo il vostro sostegno, per la tutela del lavoro. Della qualità dei servizi, della salute dei bambini e di chi li educa.

 Anche dopo la riapertura, in un momento in cui la curva dei contagi accelera, Roma Capitale sceglie di mettere davanti alla sicurezza il risparmio, e continua a contraddire se stessa: stabilisce il principio della stabilità dei gruppi ma poi fa girare il personale supplente, con contratti al 75% che non coprono l'intero turno di chi viene sostituito; assegna il personale per l'integrazione dei bambini diversamente abili sulla base di un calcolo numerico e non sui reali bisogni, non accoglie la proposta di dotare il personale di mascherine FFP2, più sicure (nonostante i bambini, correttamente, non indossino mascherine), e il personale supplente a distanza di un anno dalle prove di concorso, non vede riconoscersi gli anni di servizio prestato per Roma Capitale. Come se non bastasse, dà indicazione di utilizzare il personale di ruolo per sostituire le colleghe assenti e ricostituire i gruppi dei bambini nei nidi, riducendo il numero delle “bolle” e, conseguentemente, il numero di personale assegnato ad ogni singola struttura.

Abbiamo chiesto più volte di conoscere i dati relativi al monitoraggio sull'andamento del contagio nei nidi e nelle scuole, sul numero dei contagi registrati, sul numero di sezioni/gruppi chiusi. Ma anche su questo non c’è stata risposta.

 Vogliamo condizioni di lavoro e soluzioni organizzative adeguate “per il benessere e la sicurezza dei piccoli, delle famiglie e del personale”, come si impegnava la stessa Assessora Mammì nel documento della task force. Ma la realtà è diversa rispetto agli annunci: il personale del settore educativo e scolastico si sta mobilitando da mesi. La Sindaca Raggi deve fare una scelta. Un servizio così delicato e centrale per la città, non può essere abbandonato a se stesso, soprattutto in un momento storico in cui la stabilità e la sicurezza costituiscono i principi cardine dell’azione educativa. Vi chiediamo, come genitori di tutte le bambine e di tutti i bambini che frequentano i servizi 0-6 della Capitale, di sostenere la nostra lotta, che è la lotta di tutti noi: firmate la petizione #ChiedoAsiloSicuro, rivolta alla stessa Sindaca Raggi: contro la logica del risparmio e a tutela di tutta la Comunità Educante.

Vai alla petizione (change.org): http://chng.it/JZ7rS86nqw

SCARICA IL VOLANTINO IN FORMATO PDF

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

CONTATTI

RESPONSABILE: Marco D'Emilia

INDIRIZZO E-MAIL: romacapitale@lazio.cgil.it

 

Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Cookies Policy