testata 2019

testata smart 2019

ico ministeri md

ico enti locali md

ico sanita md

ico privato sociale md

ico ministeri lg

ico igiene ambientale md

ico vigili fuoco md

ico sicurezza md

ico enti locali lg

ico sanita pubblica lg

ico sanita lg

ico privato sociale lg

ico igiene ambientale lg

ico vigili fuoco lg

ico sicurezza lg

ico ministeri sm

ico enti locali sm

ico blog md

ico regione md

ico info md

ico blog lg

ico sanita sm

ico regione lg

ico privato sociale sm

ico igiene ambientale sm

ico info lg

ico vigili fuoco sm

ico sicurezza sm

ico regione sm

ico info sm

È un medico del 118, delegato Fp Cgil: Stefano Innocenzi è intervenuto giovedì scorso a Montalto di Castro (VT), salvando un bimbo dal soffocamento. L’articolo de "Il Messaggero" di oggi lo intervista.

Siamo orgogliosi del suo lavoro, e di tutti i compagni e le compagne dell’Ares 118 che riconoscono l’importanza della conoscenza e del primo intervento, con noi in tante occasioni pubbliche dove mostriamo e spieghiamo le manovre di salvataggio.

Tempestività e professionalità fanno parte del lavoro in emergenza, ma lavoro e servizio pubblico sono anche educazione e diffusione di conoscenza tra i cittadini, perché ogni attimo è fondamentale per salvare una vita.

#CiSiamo

Da Il Messaggero – Viterbo, 4 gennaio 2019

Di Marco Feliziani

MONTALTO DI CASTRO - Sta meglio il bimbo di tré anni che giovedì sera ha rischiato di soffocare, salvato tempestivamente da un medico del 118. Il piccolo, all'ora di cena in casa con i familiari, improvvisamente non riusciva più a respirare per aver ingerito un pezzetto di carota. I genitori, colti dal panico, hanno chiamato il 118, che ha subite spedito sul posto l'automedica e un'ambulanza della Misericordia di Montalto. Di turno c'era il medico Stefano Innocenzi, 46 anni di Roma e 17 di servizio al pronto soccorso dell'ospedale Belcolle, da qualche mese è all'Ares della centrale operativa Rieti-Viterbo. Arrivato sul posto con i colleghi in casa in una manciata di minuti, ha preso il bimbo e ha eseguito la manovra pediatrica di disostruzione delle vie aeree. Il piccolo si è subito ripreso, ma è stato necessario trasferirlo in elicottero per accertamenti all'ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma. «Con l'automedica eravamo vicini l'abitazione e siamo arrivati immediatamente - spiega Stefano Innocenzi, il medico che ha salvato il piccolo -. Il bimbo aveva una ostruzione parziale delle vie aeree, ma respirava male anche dal fatto che aveva una bronchite. L'intervento importante è stato quello di tranquillizzare tutti e valutare la situazione, e aiutare il bimbo a respirare facendolo tossire. Una volta disostruito, il bimbo ha reagito positivamente, ma abbiamo comunque preferito trasportarlo a Roma». Un incubo per i familiari che fortunatamente, per la professionalità del medico e degli operatori intervenuti, non si è trasformato in tragedia. «Formare i cittadini sulla disostruzione delle vie aeree è fondamentale - aggiunge il medico anche perché non sempre siamo a un chilometro di distanza. Può succedere ovunque e se la disostruzione è totale la situazione diventa più complessa. Tutti i cittadini dovrebbero essere a conoscenza delle manovre di disostruzione e di rianimazione conclude Innocenzi - da insegnare nelle scuole. Lo fanno in altri Paesi dove i ragazzi chiudono il ciclo scolastico sapendo come soccorrere una persona». A Montalto l'amministrazione comunale dal mese di dicembre ha organizzato per i cittadini dei corsi gratuiti Pbisd - Primo soccorso pediatrico e manovra salvavita -. Per iscriversi è possibile presentarsi presso l'ufficio Servizi sociali. Le prossime date sono previste per mercoledì 22 gennaio (ore 15,30 a San Sisto) e giovedì 23 gennaio (ore 15,30 centro anziani Pescia Romana).

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

CONTATTI

RESPONSABILE:

TELEFONO:

INDIRIZZO E-MAIL:

 

Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Cookies Policy