Ieri sera attorno alle 22 e 30 una caposquadra nella zona 15A (Via Monte Cucco) ha subito una grave aggressione da parte di due persone non identificate che hanno lanciato un sanpietrino contro il mezzo aziendale. Il tutto è avvenuto dentro gli spazi aziendali, in una zona che ha margini di sicurezza troppo bassi.
 
Un ennesimo fatto allarmante. Il clima che si respira attorno agli operatori di Ama è pesantissimo e ci obbliga a trovate misure efficaci per garantire l'incolumità di chi opera in condizioni già troppo difficili.
 
A differenza di altre aggressioni, questo sembra più un tentativo di furto, ma resta il fatto che denota tutte le carenze di Ama dal punto di vista della sicurezza. In un territorio come quello, in uno stabile cosi grande e con una parte abbandonata, bisognerebbe evitare che una caposquadra operi da sola sui turni notte.
 
A lei va la nostra solidarietà.
0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Cookies Policy