FP CGIL ROMA LAZIO

testata smart FPromalazio

ico ministeri md

ico enti locali md

ico sanita md

ico privato sociale md

ico ministeri lg

ico igiene ambientale md

ico vigili fuoco md

ico sicurezza md

ico enti locali lg

ico sanita pubblica lg

ico sanita lg

ico privato sociale lg

ico igiene ambientale lg

ico vigili fuoco lg

ico sicurezza lg

ico ministeri sm

ico enti locali sm

ico blog md

ico regione md

ico info md

ico blog lg

ico sanita sm

ico regione lg

ico privato sociale sm

ico igiene ambientale sm

ico info lg

ico vigili fuoco sm

ico sicurezza sm

ico regione sm

ico info sm

“Finalmente la presentazione a breve del bilancio 2017 di Ama: una condizione necessaria per la prosecuzione delle attività aziendali, quindi per il ritorno alla normalità. Siamo da più di un anno in attesa di questa notizia che, insieme allo sblocco delle assunzioni ferme da quasi un decennio, ci fa riporre fiducia su un rilancio ancora possibile della più grande azienda italiana nel campo dei rifiuti. La chiusura in passivo non è di certo esaltante, ma se serve a chiudere la partita con il passato per poi risalire la china, è una circostanza di cui prendiamo atto”. È quanto dichiarano in una nota Natale di Cola, Marino Masucci e Massimo Cicco, segretari generali di Fp Cgil, Fit-Cisl e Fiadel di Roma e Lazio, commentando le dichiarazioni della presidente di Ama, Luisa Melara, pubblicate oggi dagli organi di stampa.

“L’auspicio – spiegano i sindacalisti – è che l’ok ai rendiconti proceda senza intoppi. Registriamo comunque che qualcosa di importante si è mosso: la cabina di regia sta procedendo e dando i suoi frutti, visto che il 6 agosto siamo stati convocati per aggiornare il piano assunzionale discusso quasi un anno fa. La situazione di emergenza sotto il profilo dei rifiuti sta lentamente rientrando, anche se sulle condizioni di lavoro bisogna continuare a tenere la guardia alta, e l’ampliamento dell’organico di Ama rappresenta una delle soluzioni alle criticità attraversate nell’ultimo periodo.

“Adesso però non è il momento di abbassare l’attenzione. Al contrario, serve il massimo dell’impegno per proseguire. La città di Roma, i suoi abitanti e i lavoratori di Ama hanno diritto a soluzioni strutturali che riguardino tutti i profili: impiantistico, finanziario e di organizzazione del lavoro. Non molleremo la presa finché questi obiettivi non saranno raggiunti.  L’itinerario che è stato tracciato con l’amministrazione e il management  – concludono Di Cola, Masucci e Cicco - inizia a prendere la giusta direzione”.

Il comunicato (pdf)

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

CONTATTI FP AMA

RESPONSABILE:
Alessandro Russo

TELEFONO:
06468431

INDIRIZZO E-MAIL:
fpcgilama@gmail.com

Facebook: @AmaFpCgil

Twitter: @amafpcgil

Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Cookies Policy