FP CGIL ROMA LAZIO

testata smart FPromalazio

ico ministeri md

ico enti locali md

ico sanita md

ico privato sociale md

ico ministeri lg

ico igiene ambientale md

ico vigili fuoco md

ico sicurezza md

ico enti locali lg

ico sanita pubblica lg

ico sanita lg

ico privato sociale lg

ico igiene ambientale lg

ico vigili fuoco lg

ico sicurezza lg

ico ministeri sm

ico enti locali sm

ico blog md

ico regione md

ico info md

ico blog lg

ico sanita sm

ico regione lg

ico privato sociale sm

ico igiene ambientale sm

ico info lg

ico vigili fuoco sm

ico sicurezza sm

ico regione sm

ico info sm

Di Cola, "impianto Rocca Cencia stracolmo, una linea a singhiozzo".
 
"Domani i lavoratori di alcune ditte che gestiscono gli appalti delle utenze non domestiche per conto di Ama saranno in assemblea sotto la direzione dalle 11 alle 14. Ci risultano i primi ritardi nei pagamenti dei lavoratori in appalto e il mancato rinnovo di alcuni contratti interinali. Le aziende esterne sostengono di aver avuto un fatturato molto inferiore alle attese e di dover ridurre la forza lavoro. Vorrebbe dire aumentare lo sforzo di Ama nonostante un appalto spacciato come salvifico. O si apre un tavolo che mette fine al caos o lo sciopero dei lavoratori degli appalti è alle porte". Lo dichiara all'ANSA il segretario della Fp Cgil di Roma e Lazio Natale Di Cola.
 
"Ci stupisce il silenzio e l'isolamento dell'amministratore unico Massimo Bagatti. Soprattutto adesso che ci sarebbero troppi problemi da risolvere, tra le buste paga impazzite dei dipendenti Ama e le difficoltà per strada e negli impianti. Da due settimane il Tmb di Rocca Cencia è di nuovo stracolmo e una delle due linee lavora a singhiozzo. Avevamo chiesto un piano straordinario di manutenzione e la previsione di quella ordinaria, che in Ama non esiste. Come per le utenze non domestiche, anche sugli impianti il sindacato ha segnalato tutti gli scenari possibili ed ha trovato nel management un muro di gomma. Non vorremo che, come sempre, si arrivasse alla consapevolezza sui problemi solo con l'ennesima crisi rifiuti causata dall'incuria", conclude. (ANSA).
0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Leggi di più