FP CGIL ROMA LAZIO

testata smart FPromalazio

ico ministeri md

ico enti locali md

ico sanita md

ico privato sociale md

ico ministeri lg

ico igiene ambientale md

ico vigili fuoco md

ico sicurezza md

ico enti locali lg

ico sanita pubblica lg

ico sanita lg

ico privato sociale lg

ico igiene ambientale lg

ico vigili fuoco lg

ico sicurezza lg

ico ministeri sm

ico enti locali sm

ico blog md

ico regione md

ico info md

ico blog lg

ico sanita sm

ico regione lg

ico privato sociale sm

ico igiene ambientale sm

ico info lg

ico vigili fuoco sm

ico sicurezza sm

ico regione sm

ico info sm

L’allarme lanciato nelle scorse settimane era purtroppo motivato. Ama è paralizzata, immobile. Nonostante la nostra disponibilità a interrompere lo stato di agitazione per risolvere i problemi più gravi che affliggono l’azienda, l’amministratore unico e direttore operativo Massimo Bagatti non ha nemmeno convocato un tavolo preliminare. Un silenzio e un isolamento imbarazzanti, che non trovano giustificazioni di fronte alla crisi sempre più evidente.
 
I lavoratori degli appalti per le utenze non domestiche martedì saranno in assemblea pubblica sotto la direzione di Via Calderon De La Barca dalle 11:00 alle 14:00 e sono a un passo dallo sciopero, vista la gestione disastrosa, per altro pagata anche dai lavoratori Ama che continuano a dover coprire un servizio esternalizzato. Ad aggravare questa situazione, l’introduzione di un nuovo sistema operativo che ha causato errori nelle buste paga dei dipendenti della partecipata capitolina, con perdite economiche non marginali.
 
Il Tmb di Rocca Cencia, che è di nuovo al limite, non ha nessun tipo di manutenzione ordinaria. Rischiamo da un giorno all’altro una nuova emergenza. Le strade tornano a sporcarsi visibilmente. Ci domandiamo quando si sbloccherà questa situazione paradossale, quando avremo un Cda vero, quando si uscirà dall’impasse sul bilancio e se l’amministrazione Bagatti intenda in qualche modo far funzionare l’azienda o se continuerà a galleggiare. La Giunta Raggi dovrebbe finalmente spiegare alla città quale sia la direzione, perché per adesso sembra che si navighi a vista e senza un obiettivo chiaro.
 
 

 

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Leggi di più