FP CGIL ROMA LAZIO

testata smart FPromalazio

ico ministeri md

ico enti locali md

ico sanita md

ico privato sociale md

ico ministeri lg

ico igiene ambientale md

ico vigili fuoco md

ico sicurezza md

ico enti locali lg

ico sanita pubblica lg

ico sanita lg

ico privato sociale lg

ico igiene ambientale lg

ico vigili fuoco lg

ico sicurezza lg

ico ministeri sm

ico enti locali sm

ico blog md

ico regione md

ico info md

ico blog lg

ico sanita sm

ico regione lg

ico privato sociale sm

ico igiene ambientale sm

ico info lg

ico vigili fuoco sm

ico sicurezza sm

ico regione sm

ico info sm

È il 30 Maggio del 1924 quando il deputato socialista Giacomo Matteotti firma, con un lungo discorso alla Camera, la sua condanna a morte. “Tempesta”, come viene chiamato dai compagni di partito per il suo carattere battagliero, ne è consapevole, perché finito di parlare — dopo aver denunciato pubblicamente l’uso sistematico della violenza a scopo intimidatorio usata dai fascisti per vincere le elezioni e contestato la validità del voto — dice ai colleghi: «Io, il mio discorso l’ho fatto. Ora voi preparate il discorso funebre per me.»

Pochi giorni dopo, il 10 giugno, viene rapito a Roma. Sono da poco passate le quattro del pomeriggio e una squadra di fascisti guidata da Amerigo Dumini lo preleva con la forza e lo carica in auto, dove viene picchiato e accoltellato fino alla morte, per poi essere seppellito nel bosco della Quartarella, a venticinque chilometri dalla Capitale.

Il 30 Maggio 2019, nella ricorrenza del discorso di Matteotti alla Camera Funzione Pubblica Cgil insieme alla Cgil di Roma e Lazio organizza la presentazione di “Il delitto Matteotti”, una graphic novel sugli ultimi giorni del deputato socialista realizzata per le Edizioni Becco Giallo da Francesco Barilli e Manuel De Carli.

Non una semplice commemorazione, ma uno spunto di discussione sull’azione antifascista oggi e le prospettive di “resistenza” che la rete degli antifascisti e in primo luogo il sindacato devono mettere in opera per impedire che i nazionalismi che minacciano l’Europa ci facciano ripiombare in un incubo che sembrava chiuso 80 anni fa.

Interverranno alla presentazione, oltre agli autori, Francesco De Sanctis, presidente dell’ANPI romana, Serena Sorrentino, segretaria nazionale di Funzione Pubblica Cgil, e Michele Azzola, segretario generale della Cgil di Roma e Lazio.

Appuntamento alle ore 17,30 presso la Sala Filt in Piazza Vittorio 113. Vi aspettiamo tutti!

Scarica la locandina

Gli autori

Manuel De Carli è nato a Trento nel 1970, dal 1996 inizia una serie di collaborazioni con riviste a fumetti. Tra le pubblicazioni uscite: Fortezza Europa – Storie di mura e di migranti (Coniglio, 2006), Resistenze – Cronache di ribellione quotidiana (BeccoGiallo, 2007), ZeroTolleranza – Immagini che producono azioni (Becco Giallo, 2008), Fumetti partigiani (Casa della memoria e della storia di Roma, 2009) e Global Warming, 28 fumetti inediti contro il riscaldamento globale (NdA Press, 2010). E’ autore del libro a fumetti Intimo Cucito (Centro Fumetto Andrea Pazienza, 2007). Ha disegnato Thyssenkrupp, Morti Speciali S.p.A. su testi di Alessandro Di Virgilio (BeccoGiallo, 2009) e Carlo Giuliani – Il ribelle di Genova su testi di Francesco Baro Barilli (BeccoGiallo, 2011, Les Enfates Rouges 2012, Bahoebooks 2016), La mimosa della partigiana Chicchi (CPCG, Genova 2015). Ha lavorato per Bompiani, Corriere della Sera, Il Manifesto, Carta e La Nuova Ecologia ed è stato illustratore/vignettista del sito l’isoladeicassintegrati.com Ha vinto il premio del concorso di satira Caneva Ride 2014.  Sito Web: www.manueldecarli.it

Francesco Barilli, nato nel 1965, per BeccoGiallo ha curato gli apparati redazionali di Ilaria Alpi, il prezzo della verità (2007), Dossier Genova G8 (2008), Il delitto Pasolini (2008), Peppino Impastato, un giullare contro la mafia (2009). Ha contribuito al libro Fausto e Iaio. Trent’anni dopo (Costa & Nolan, 2008). Ha scritto con Sergio Sinigaglia La piuma e la montagna (Manifestolibri, 2008), con Checchino Antonini e Dario Rossi Scuola Diaz: vergogna di Stato (Edizioni Alegre, 2009). Ha realizzato alcune storie brevi a fumetti per il settimanale La Lettura del Corriere della Sera, su Linus e Wired. Con Manuel De Carli è autore di Carlo Giuliani, il ribelle di Genova (BeccoGiallo, 2011 – pubblicato in Francia per Les Enfants Rouges e in Germania per Bahoe Books) e di Il Delitto Matteotti (BeccoGiallo, 2018). Con Matteo Fenoglio è autore di Piazza Fontana e Piazza della Loggia (BeccoGiallo, 2018). Sempre con Fenoglio ha scritto un breve saggio sull’uso del fumetto per raccontare le stragi di Milano e Brescia, apparso su Piazza Fontana 43 anni dopo. Le verità di cui abbiamo bisogno (a cura di Stefano Cardini, Mimesis, 2012). Con Sakka è autore di Goodbye Marilyn (BeccoGiallo, 2016), da cui è stato tratto l’omonimo cortometraggio animato, per la regia di Maria di Razza, presentato alla XV edizione delle Giornate degli Autori nell’ambito del 75° Festival del Cinema di Venezia.

Le foto della presentazione

previous arrow
next arrow
Slider
0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Cookies Policy