FP CGIL ROMA LAZIO

testata smart FPromalazio

ico ministeri md

ico enti locali md

ico sanita md

ico privato sociale md

ico ministeri lg

ico igiene ambientale md

ico vigili fuoco md

ico sicurezza md

ico enti locali lg

ico sanita pubblica lg

ico sanita lg

ico privato sociale lg

ico igiene ambientale lg

ico vigili fuoco lg

ico sicurezza lg

ico ministeri sm

ico enti locali sm

ico blog md

ico regione md

ico info md

ico blog lg

ico sanita sm

ico regione lg

ico privato sociale sm

ico igiene ambientale sm

ico info lg

ico vigili fuoco sm

ico sicurezza sm

ico regione sm

ico info sm

 Anche noi di Fp Cgil Roma e Lazio saremo a Verona e a Roma per la contro-manifestazione in occasione del Congresso mondiale della Famiglia, un momento in cui – con l’esplicito sostegno di una parte del Governo – si vuol portare le politiche di questo paese indietro di decenni. Riteniamo inaccettabile l’attacco d’esordio all’aborto e alla legge 194. Una conquista di diritti per la cui piena attuazione ancora oggi si combatte. Non sono la limitazione alla libertà di scelta o orientamento sessuale e l’attuazione delle aberranti idee dei movimenti “pro-life” la soluzione alla crescita demografica. Una visione miope che non guarda al complessivo sistema socio economico del paese e all’effettiva presenza di servizi a supporto delle stesse famiglie che si dice di voler tutelare. La miopia che nasconde questa assurda e retrograda visione della società e della persona, del ruolo delle donne come della dignità di ogni essere umano, sta producendo consenso e motivando pericolosi attacchi normativi a conquiste di civiltà che faticosamente questo paese ha raggiunto.  Per fermare tutto questo, una nostra delegazione sarà a Verona, col Segretario Generale Cgil Maurizio Landini, al corteo “Verona libera, Italia laica” che si terrà dalle 14.00, e prima ancora al flash mob “Liber.E”, al Ponte di Castelvecchio dalle 13 alle 14. Anche a Roma a Piazza Montecitorio il presidio in contemporanea al Corteo di Verona, dalle 14.30, cui invitiamo tutte le compagne e i compagni a partecipare. Non si ritorna al passato, non si arretra sui diritti e su quanto conquistato: autodeterminazione e tutela delle differenze sono presupposti di ogni nostra azione. L’8 marzo abbiamo indetto lo sciopero generale regionale della nostra categoria. Domani saremo al fianco di Non Una di Meno e con tutte le cittadine e i cittadini che credono in una società libera, laica, e autodeterminata, protesteremo domani: vogliamo e lottiamo per un Paese civile, che non guarda al passato ma al rispetto dei diritti e delle libertà civili.

L’evento Fb dell’appuntamento a Roma: http://bit.ly/2FGfaWd

Il flash mob e l’appuntamento a Verona: http://bit.ly/2FIUDl0

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Cookies Policy