Le Segreterie e coordinamenti provinciali VVF Fp Cgil, Fns Cisl e Uil Pa , denunciano le critiche condizioni di lavoro del personale dei Vigili del Fuoco di Roma  e le difficoltà nel garantire il soccorso tecnico urgente alla cittadinanza .

La vertenza condotta da anni e riaperta  sei mesi fa  sulla grave condizione degli automezzi, ha prodotto risposte deludenti dall’amministrazione a tutti i livelli.

Il numero delle Autopompe, Autoscale e Autobotti, già insufficiente e mediamente vetusto, presenta un  quadro dove circa il 50% di queste è  fuori servizio,  le altre  spesso  tenute in strada a forza. Tra quelle piu’ spesso inutilizzabili  le piu’ recenti non adatte al soccorso,   così da determinare livelli ormai insostenibili per garantire il soccorso in una città come Roma, capitale d’Italia

A questo si aggiungono,  gli organici inadeguati per la città e l’area metropolitana, sedi di servizio spesso fatiscenti e  carenze anche nelle fornitura dei dispositivi di protezione individuali.

Le molte promesse da parte della Direzione Centrale e Regionale, per interventi specifici sul Comando, si sono rivelate  vaghe e non supportate da atti concreti, fondandosi su  impegni futuri tutti da verificare.

Nel frattempo un’altra stagione estiva è alle porte,  ed anche sul potenziamento dei mezzi Boschivi la risposta è stata nulla, situazione non lascia presagire una stagione semplice e sicura per i Vigili del fuoco .

Da tempo, denunciamo come  i Vigili del Fuoco  di Roma operano sotto la soglia di sicurezza e con sovraccarichi di lavoro, e sempre più  a stento garantiscono  il soccorso tecnico urgente alla cittadinanza.

Il nostro lavoro che viene apprezzato dalla gente tutti i giorni non è tutelato dalla politica e dai vertici del Corpo per questo CGIL CISL UIL continuano la vertenza fino a quando non raggiungeremo gli obietti prefissati e i Vigili del Fuoco la dignità che meritano.

 

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Cookies Policy