testata 2019

testata smart 2019

ico ministeri md

ico enti locali md

ico sanita md

ico privato sociale md

ico ministeri lg

ico igiene ambientale md

ico vigili fuoco md

ico sicurezza md

ico enti locali lg

ico sanita pubblica lg

ico sanita lg

ico privato sociale lg

ico igiene ambientale lg

ico vigili fuoco lg

ico sicurezza lg

ico ministeri sm

ico enti locali sm

ico blog md

ico regione md

ico info md

ico blog lg

ico sanita sm

ico regione lg

ico privato sociale sm

ico igiene ambientale sm

ico info lg

ico vigili fuoco sm

ico sicurezza sm

ico regione sm

ico info sm

L’Assessore al bilancio Gianni Lemmetti e l’Assessora alle Politiche sociali Veronica Mammì, nel difendere l'operato del Comune di Roma, anche ieri ribadiscono che Sindacati e Centrali Cooperative stanno diffondendo dati sbagliati, mischiando “le mele con le pere”.

“Sindacati e centrali cooperative hanno inviato il 18 gennaio all’amministrazione capitolina una formale richiesta di chiarimenti, chiarimenti che ad oggi non sono ancora arrivati.
Sono arrivate solo smentite e rassicurazioni verbali, basate su annunci e non su dati certi e verificabili. L'unica conferma effettivamente giunta, il 14 gennaio, dal delegato dell’Assessore al Bilancio, è la quantificazione dei tagli complessivi per 700 milioni di euro nel bilancio 2021 del Comune di Roma. Segno che sul versante tagli qualcosa effettivamente si sta concretizzando.

Come continuiamo a valutare errato il confronto sulle cifre effettivamente spese lo scorso anno: investire 3 milioni in più rispetto allo speso, in un anno in cui i servizi sono stati ridotti o non effettuati, per le difficoltà sopraggiunte nell’attivazione delle rimodulazioni a distanza e per le maggiori risorse spese in sicurezza, non è equivalente a un incremento tout court.

Le cifre diffuse a mezzo stampa dalla stessa amministrazione sono anch’esse incomplete e non consentono una valutazione approfondita. Dichiarazioni che, tra l’altro, non sono equivalenti ad un confronto approfondito con le parti interessate, come finora Roma Capitale ha evitato di fare.

Sindacati e Centrali Cooperative saranno ben lieti di concludere mobilitazioni e proteste quando, da parte del Comune di Roma e degli Assessorati competenti, giungeranno dati certi e non rassicurazioni.

Confermiamo pertanto la mobilitazione prevista oggi in Campidoglio, dalle 15 alle 19, cui larga parte del terzo settore, della società civile, dell’associazionismo e della rete di solidarietà cittadina porterà il suo sostegno”.

 Lo precisano in una nota Fp Cgil Roma e Lazio, Cisl Fp Roma Capitale Rieti e Uil Fpl Roma Lazio.

LA MAIL

IL COMUNICATO PRECEDENTE >>

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Cookies Policy