FP CGIL ROMA LAZIO

testata smart FPromalazio

ico ministeri md

ico enti locali md

ico sanita md

ico privato sociale md

ico ministeri lg

ico igiene ambientale md

ico vigili fuoco md

ico sicurezza md

ico enti locali lg

ico sanita pubblica lg

ico sanita lg

ico privato sociale lg

ico igiene ambientale lg

ico vigili fuoco lg

ico sicurezza lg

ico ministeri sm

ico enti locali sm

ico blog md

ico regione md

ico info md

ico blog lg

ico sanita sm

ico regione lg

ico privato sociale sm

ico igiene ambientale sm

ico info lg

ico vigili fuoco sm

ico sicurezza sm

ico regione sm

ico info sm

Il 27 agosto, è avvenuto l'incontro con il Provveditore e le OO.SS. Abbiamo rappresentato tutte le "situazioni anomale" che ormai si verificano negli istituti, sottolineando che ogni Direzione attua scelte arbitrarie e spesso difformi da altre Direzioni. 

Il problema più grande rimane per noi la carenza di personale e la necessità di assumere giovani in tutte le figure professionali. Inoltre abbiamo segnalato che l'introduzione del gus web sta attualmente consentendo di imputare ad esso gli "abusi" che vengono attuati nei servizi. Abbiamo affrontato la questione di "libero arbitrio" che si respira nei nuclei cittadino e provinciale sia nella gestione del personale che nella organizzazione dell'ufficio. Abbiamo anche affrontato l'argomento visite fiscali, già preannunciato con lettera formale al Provveditore, su malattie dipendenti da causa di servizio, per chiedere la revoca della vecchia circolare. Abbiamo invitato il provveditore e le altre sigle sindacali ad avviare unitariamente i tavoli di confronto nell'interesse preminente del lavoratore, in un clima trasparente e corretto. 
Il provveditore si è dichiarato disponibile ad un confronto con i sindacati e a breve avvierà il primo tavolo di contrattazione sul nucleo cittadino e successivamente sul PIR per fornire un quadro di riferimento alle Direzioni e ai Comandanti nella gestione del servizi, tenendo conto delle specificità degli istituti, della pendolarità del personale e della necessità che possa fruire di giorni sufficiente di riposo nonché di contenere il carica di lavoro. 
 
Il 28 agosto finalmente, dopo le nostre numerose richieste, abbiamo contrattato il Fesi 2018. Al tavolo ci siamo seduti con solo un altro sindacato mentre i restanti hanno chiesto tavolo separato senza motivare la scelta. Abbiamo accettato la proposta del PRAP chiedendo che venisse modificata per le voci della tabella A e B, ovvero che la distribuzione avvenga per il 80 % alle voci A1 e A2 il restante 20 % alle voci B1 e B2. Avevamo chiesto di comprendere alla voce A1, per i mesi di giugno luglio e agosto, il personale che dalle cariche fisse viene impiegato in servizi operativi. L’allegata proposta definitivamente sottoscritta, per evitare ulteriori ritardi, prevede la distribuzione del 90% alle voci A1 e A2 e il restante 10 % alle voci B1 e B2. Auspichiamo che nonostante il ritardo della sottoscrizione dell'accordo rispetto ai tempi previsti, il pagamento del Fesi avvenga nel minor tempo possibile. Vi terremo informati!
0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Cookies Policy