testata 2019

testata smart 2019

ico ministeri md

ico enti locali md

ico sanita md

ico privato sociale md

ico ministeri lg

ico igiene ambientale md

ico vigili fuoco md

ico sicurezza md

ico enti locali lg

ico sanita pubblica lg

ico sanita lg

ico privato sociale lg

ico igiene ambientale lg

ico vigili fuoco lg

ico sicurezza lg

ico ministeri sm

ico enti locali sm

ico blog md

ico regione md

ico info md

ico blog lg

ico sanita sm

ico regione lg

ico privato sociale sm

ico igiene ambientale sm

ico info lg

ico vigili fuoco sm

ico sicurezza sm

ico regione sm

ico info sm

" Si e' tenuto stamattina un presidio dei lavoratori del comparto sicurezza davanti alla Prefettura di Roma". Così, in una nota, la Cgil, la Fp Cgil e il Silp Cgil di Roma e del Lazio. "La motivazione dell’iniziativa - continua la nota - è legata al mancato rinnovo contrattuale del comparto sicurezza che si contrappone alle promesse di attenzione nei confronti delle forze dell’ordine enunciate con forza da almeno un anno.

Il contratto di lavoro, per quel che attiene la parte economica, è scaduto da ormai quattro mesi. La coda contrattuale e la parte normativa relative al vecchio accordo, risalente a più di un anno fa, non sembrano interessare al governo, che ancora non convoca i sindacati.
Un'inerzia e un paradosso inaccettabili che mortificano le lavoratrici e i lavoratori deI comparto sicurezza i quali svolgono un lavoro prezioso a tutela dei cittadini e delle istituzioni.
Un lavoro che merita di essere valorizzato, ancor più oggi dove la carenza degli organici comporta un sovraccarico di lavoro su una platea dove l'età media è elevata.
Ciò significa turni e tipologia di lavoro stressanti sia per la Polizia di Stato che per la Polizia penitenziaria che vive una condizione critica all’interno delle carceri. Tutto questo incide oltre che sugli operatori anche sui detenuti.  
Denunciamo inoltre un altro fenomeno preoccupante che merita attenzione e immediato intervento: l’incremento dei suicidi che si succedono con una media molto superiore alle altre categorie di lavoratori. Anche in considerazione di questo ultimo aspetto attendiamo risposte concrete".

Leggi il comunicato nazionale

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Cookies Policy