testata 2019

testata smart 2019

ico ministeri md

ico enti locali md

ico sanita md

ico privato sociale md

ico ministeri lg

ico igiene ambientale md

ico vigili fuoco md

ico sicurezza md

ico enti locali lg

ico sanita pubblica lg

ico sanita lg

ico privato sociale lg

ico igiene ambientale lg

ico vigili fuoco lg

ico sicurezza lg

ico ministeri sm

ico enti locali sm

ico blog md

ico regione md

ico info md

ico blog lg

ico sanita sm

ico regione lg

ico privato sociale sm

ico igiene ambientale sm

ico info lg

ico vigili fuoco sm

ico sicurezza sm

ico regione sm

ico info sm

Prevenzione e sicurezza degli operatori sanitari. Cgil Cisl Uil scrivono a Regione Lazio e alle aziende sanitarie pubbliche e private per chiedere immediata applicazione del protocollo CgilCislUil – Ministero della Salute. Obiettivo: tutelare la salute dei lavoratori in prima linea contro l’epidemia Covid19, fin qui esposti a un rischio sanitario e professionale insostenibile.

Con le lettere inviate oggi, le federazioni di categoria del Lazio, anche alla luce del prezzo che stanno pagando gli operatori sanitari (4mila Covid-positivi in Italia solo tra gli infermieri), sollecitano un incontro urgente per dare attuazione alle misure indispensabili previste dall’intesa e formalmente ribadite nelle linee di indirizzo del Ministero della salute. A partire da:

→ adeguatezza delle forniture di DPI e rispondenza ai requisiti tecnici indispensabili

→ predisposizione dei test di laboratorio (#tamponi) per tutto il personale in modo da evidenziare l’eventuale positività al SARS-CoV-2, anche ai fini della prosecuzione dell’attività lavorativa

→ garanzia della sanificazione degli ambienti di lavoro

→ definizione di ulteriori misure relative alla sorveglianza sanitaria.

“Chiediamo che gli interventi siano immediati e capillari”, rimarcano i sindacati. “Nessuno può permettere che chi si sta battendo con professionalità e dedizione per l’intera collettività sia lasciato solo. In mancanza di riscontro attiveremo tutte le procedure ispettive e amministrative necessarie”

 

La nota alle strutture private

La nota alle strutture di sanità pubblica

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Cookies Policy