testata 2019

testata smart 2019

ico ministeri md

ico enti locali md

ico sanita md

ico privato sociale md

ico ministeri lg

ico igiene ambientale md

ico vigili fuoco md

ico sicurezza md

ico enti locali lg

ico sanita pubblica lg

ico sanita lg

ico privato sociale lg

ico igiene ambientale lg

ico vigili fuoco lg

ico sicurezza lg

ico ministeri sm

ico enti locali sm

ico blog md

ico regione md

ico info md

ico blog lg

ico sanita sm

ico regione lg

ico privato sociale sm

ico igiene ambientale sm

ico info lg

ico vigili fuoco sm

ico sicurezza sm

ico regione sm

ico info sm

Dopo mesi di intensi incontri e di trattativa con la Direzione, il 24 Ottobre la RSU di Arpa Lazio unitamente alle sigle FP CGIL, CISL, UIL e FIALS hanno sottoscritto il CCIA dei dipendenti del comparto dell’Agenzia Regionale di Protezione Ambientale del Lazio.

Il documento cala nella realtà agenziale i principali contenuti normativi introdotti dal CCNL Sanità sottoscritto nel maggio 2018, avviando finalmente un percorso che riconosca alle lavoratrici e ai lavoratori del comparto, seppur nella limitatezza delle risorse a disposizione, un adeguato riconoscimento per il delicato lavoro svolto quotidianamente per la tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini laziali. In una fase in cui le tematiche della tutela ambientale e dello sviluppo sostenibile si attestano con forza nel dibattito nazionale e internazionale, appare paradossale che l’ARPA Lazio non abbia adeguate risorse umane e finanziarie per svolgere l’attività istituzionale (come già più volte denunciato dalla FP CGIL) essendo per di più parte del Sistema Nazionale a rete per la Protezione dell’Ambiente (SNPA) cui lo Stato ha delegato specifiche funzioni per il perseguimento degli obiettivi dell’Agenda 2030.

Controlli, monitoraggi, pareri, analisi e attività ispettive: sono solo alcune delle attività che vengono svolte dalle Agenzie sul territorio Nazionale, cui si aggiungono il supporto all’Autorità Giudiziaria nelle indagini per i reati contro l’ambiente, l’attività di ricerca, l’informazione ambientale, il supporto agli Enti territoriali e la risposta agli esposti dei singoli cittadini.

Esprimiamo soddisfazione per la sottoscrizione del contratto integrativo, ma è solo l’inizio di un percorso che dovrà proseguire con l’apertura di un tavolo di confronto, già richiesto, con la Regione Lazio per poter discutere le numerose criticità dell’Arpa e dare risposta alle sempre più crescenti sollecitazioni delle lavoratrici e dei lavoratori, che nonostante la grave carenza di organico, con grande professionalità cercano di garantire servizi di alto livello alla cittadinanza.

Una volta ratificato dai revisori dei conti, pubblicheremo il testo integrale dell'accordo.

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Cookies Policy