testata 2019

testata smart 2019

ico ministeri md

ico enti locali md

ico sanita md

ico privato sociale md

ico ministeri lg

ico igiene ambientale md

ico vigili fuoco md

ico sicurezza md

ico enti locali lg

ico sanita pubblica lg

ico sanita lg

ico privato sociale lg

ico igiene ambientale lg

ico vigili fuoco lg

ico sicurezza lg

ico ministeri sm

ico enti locali sm

ico blog md

ico regione md

ico info md

ico blog lg

ico sanita sm

ico regione lg

ico privato sociale sm

ico igiene ambientale sm

ico info lg

ico vigili fuoco sm

ico sicurezza sm

ico regione sm

ico info sm

Atto vandalico nella notte all’ospedale San Camillo di Roma: degli sconosciuti hanno aperto delle bocchette idriche provocando l’allagamento del piano che ospita la Direzione Sanitaria, facendo crollare anche dei controsoffitti nei locali sottostanti, che ospitano il servizio di Radioterapia.

«Un atto criminale che offende gli operatori in prima linea nel contrasto al Covid, ma che porta un duro colpo alla città di Roma e all’utenza che quotidianamente si rivolge al San Camillo. Colpire in questo modo una struttura pubblica a servizio di un’intera comunità è un atto di vandalismo e inciviltà». Così la nota congiunta di Cgil Roma e Lazio e di Fp Cgil Roma e Lazio in merito al raid compiuto da ignoti che hanno manomesso bocchette idriche e allagato la Direzione sanitaria dell’ospedale determinando il crollo dei controsoffitti in alcuni locali.

«Un gesto delinquenziale gratuito - continua la nota – che rafforza ancor di più il legame di vicinanza del territorio con il personale medico, sanitario e amministrativo, ormai da due anni in prima linea impegnato nella battaglia contro il Covid. A loro va la nostra più sentita solidarietà e il sincero ringraziamento per quanto stanno facendo a tutela della salute dei cittadini».

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Cookies Policy