testata 2019

testata smart 2019

ico ministeri md

ico enti locali md

ico sanita md

ico privato sociale md

ico ministeri lg

ico igiene ambientale md

ico vigili fuoco md

ico sicurezza md

ico enti locali lg

ico sanita pubblica lg

ico sanita lg

ico privato sociale lg

ico igiene ambientale lg

ico vigili fuoco lg

ico sicurezza lg

ico ministeri sm

ico enti locali sm

ico blog md

ico regione md

ico info md

ico blog lg

ico sanita sm

ico regione lg

ico privato sociale sm

ico igiene ambientale sm

ico info lg

ico vigili fuoco sm

ico sicurezza sm

ico regione sm

ico info sm

Lavoratori precari di Agenas, in scadenza di contratto al 2 novembre, oggi in piazza per difendere i posti di lavoro e il buon funzionamento dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali. I 70 precari “storici”, alcuni in servizio da oltre un decennio, hanno protestato, insieme alle federazioni di categoria di Cgil Cisl Uil, sotto la sede dell’Agenzia e a margine del presidio hanno incassato il primo risultato: “Il direttore generale, fresco di nomina, ci ha ricevuti e ci ha comunicato l’impegno, autorizzato dal Ministero della Salute, ad una prima proroga dei contratti con scadenza 31 dicembre”, annunciano Paolo Terrasi, Sandro De Paolis e Angelo Angritti, responsabili di Fp Cgil Roma e Lazio, Cisl Fp Lazio e Uil Fpl Roma e Lazio.

“E’ una risposta positiva, segno che la mobilitazione delle lavoratrici e dei lavoratori paga”, proseguono i sindacalisti. “Ma noi non ci accontentiamo. La professionalità, l’impegno e l’esperienza di operatori che svolgono un ruolo essenziale nel coordinamento dei sistemi sanitari, soprattutto con una nuova emergenza in atto, merita molto di più”.

“Ci sono state date rassicurazioni che questo rinvio dei termini è funzionale a mantenere i lavoratori in servizio in vista di certezze contrattuali ben più consistenti”, spiegano Terrasi, De Paolis e Angritti. “Così come ci è stato anticipato che entro fine anno sarà approvata una nuova norma ministeriale che consentirà almeno una proroga più ampia, per poi procedere alla conferma definitiva in ruolo. Ma deve essere chiaro a tutti che il nostro obiettivo è e resta la stabilizzazione di tutti i precari di Agenas”.

“Per questo continueremo con lo stato di agitazione e manterremo alta la guardia”, concludono i responsabili sindacali. “Vigileremo che si proceda subito alla prima proroga e poi si prosegua spediti verso la garanzia di un percorso normativo di stabilizzazione che riconosca la funzione fondamentale di questi lavoratori e la professionalità acquisita negli anni al servizio dell’Agenas”.

SCARICA IL VOLANTINO

 

previous arrow
next arrow
Slider
0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Cookies Policy