Con l’Ordine del Giorno approvato oggi in Consiglio Regionale si impegna la Giunta a dotare l’ARPA di adeguate risorse umane e professionali per far fronte alle numerose attività di controllo, monitoraggio e supporto in tema di tutela ambientale e salute dei cittadini. Si tratta di un primo, importante risultato, frutto anche dell’impegno della Cgil per la valorizzazione delle attività dell’Agenzia e del personale, ora insufficiente per far fronte alle attività che le competono. L’attuale dotazione organica è inferiore di quasi il 50% rispetto al fabbisogno, serve più personale qualificato e non è stato ancora risolto il nodo relativo al personale transitato dalle province dopo la riforma Delrio. Le competenze dell’ARPA vanno dal controllo e monitoraggio su aria, acqua e livelli di inquinamento, incluso quello elettromagnetico, al rilascio di autorizzazioni come AIA e alle valutazioni su impatto e rischi per la salute a seguito di emergenze, come accaduto con le rilevazioni effettuate dopo l’incendio dello scorso dicembre al Tmb Salario. Molte sono le capacità tecniche e professionali di cui necessita l’Agenzia e chiaro deve essere il quadro delle risorse, finanziarie, strumentali e umane, che le vengono attribuite. Auspichiamo ora che si dia continuità, con atti concreti, su quanto oggi la politica si è impegnata. Continueremo a lavorare, come sempre, per la qualità del lavoro, l’investimento occupazionale e la crescita professionale di lavoratrici e lavoratori in una realtà strategica per la sostenibilità ambientale e la salute dei cittadini del Lazio.

 

Qui il testo dell'ordine del giorno 24/447 approvato il 14.1.2019

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Cookies Policy