testata 2019

testata smart 2019

ico ministeri md

ico enti locali md

ico sanita md

ico privato sociale md

ico ministeri lg

ico igiene ambientale md

ico vigili fuoco md

ico sicurezza md

ico enti locali lg

ico sanita pubblica lg

ico sanita lg

ico privato sociale lg

ico igiene ambientale lg

ico vigili fuoco lg

ico sicurezza lg

ico ministeri sm

ico enti locali sm

ico blog md

ico regione md

ico info md

ico blog lg

ico sanita sm

ico regione lg

ico privato sociale sm

ico igiene ambientale sm

ico info lg

ico vigili fuoco sm

ico sicurezza sm

ico regione sm

ico info sm

Il giorno 10 dicembre si è tenuto, in modalità da remoto, un tavolo sindacale con ordine del giorno: aggiornamento lavoro Smart del call center, piano di formazione, adeguamenti normativi per il nuovo servizio della sala regia. 

L’Amministratore Unico ha informato che il monitoraggio del centralino ha rilevato un buon grado di prestazione, consentendo così di liberare sempre più risorse dalla postazione di Via Benigni. Al momento, infatti, si lavorerebbe con circa metà del personale nella sede centrale, ma l’Azienda si è dimostrata disponibile a ridurre ulteriormente il lavoro in presenza in questo ambito, al fine di rendere ancora più agile tale servizio. 
Sulla formazione, l’AU ha annunciato il buon riscontro ricevuto dal personale coinvolto relativamente ai piani di formazione fino ad ora attuati. L’Azienda ha informato di voler proseguire anche per il prossimo anno con interventi verso i settori esclusi o che necessitino di ulteriori nuovi approfondimenti. A tale proposito ha chiesto contributi alle Organizzazioni Sindacali al fine di accogliere le eventuali richieste. In ultimo l’incontro ha previsto l’analisi del nuovo servizio presso le sale regia dei musei, partito la scorsa estate. L’Azienda, per voce del Dirigente dell’Area Patrimonio, ha informato il tavolo di aver ricevuto dai lavoratori delle richieste specifiche di adeguamento economico per un migliore svolgimento del servizio. 
La scrivente Organizzazione, chiamata per prima ad intervenire nella discussione odierna al fine di esporre le proprie motivazioni, ha ribadito la necessità di confronto unicamente nei luoghi deputati a tale scopo, e cioè al tavolo sindacale. Come purtroppo già accaduto a Zètema, si vorrebbe infatti evitare la prosecuzione di trattative parallele volte a riconoscimenti individuali e discrezionali.  
Avendo avuto rassicurazioni dallo stesso Amministratore che la contrattazione si sarebbe svolta unicamente al tavolo, la Cgil, in assenza di alcune voci specifiche nell’integrativo, ha avanzato la richiesta di un riconoscimento di indennità notturna assimilabile a quella del domenicale, l’equiparazione dell’indennità di maneggio chiavi con il servizio al territorio, il pagamento degli straordinari effettuati - coerentemente a quanto previsto dallo specifico accordo integrativo - ed un riconoscimento una tantum per le specifiche attività che svolgeranno nelle prossime festività le unità di presidio. L’Azienda si è riservata di valutare la proposta sindacale aggiornando il tavolo alla prossima settimana. 
Auspicando di poter fornire al più presto notizie a tutto il personale interessato e auspicando di aver ribadito ancora una volta - evidentemente necessaria - l’esigenza di agire nel pieno rispetto delle relazioni sindacali, la Cgil fornirà tutti gli aggiornamenti ai lavoratori del prosieguo delle pros- sime trattative. 
Fp Cgil - RSU Cgil
 
Scarica il resoconto
0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Cookies Policy