testata 2019

testata smart 2019

ico ministeri md

ico enti locali md

ico sanita md

ico privato sociale md

ico ministeri lg

ico igiene ambientale md

ico vigili fuoco md

ico sicurezza md

ico enti locali lg

ico sanita pubblica lg

ico sanita lg

ico privato sociale lg

ico igiene ambientale lg

ico vigili fuoco lg

ico sicurezza lg

ico ministeri sm

ico enti locali sm

ico blog md

ico regione md

ico info md

ico blog lg

ico sanita sm

ico regione lg

ico privato sociale sm

ico igiene ambientale sm

ico info lg

ico vigili fuoco sm

ico sicurezza sm

ico regione sm

ico info sm

 La Fp Cgil, decorsi i quindici giorni richiesti dalla Sovrintendenza e da Zètema per proporre delle soluzioni alle criticità dei siti Fori Imperiali e Mercati di Traiano, non avendo ottenuto riscontro, ha sollecitato il confronto ottenuto grazie al risolutivo intervento dell’Osservatorio di Roma Capitale. Al tavolo del 20 ottobre era presente Zètema (rappresentata dall’Amministratore Unico, dalla Dirigente dell’Area Patrimonio, l’ RSPP, l’ASPP, l’Ufficio Relazioni Sindacali, il Responsabile del Servizio di Front Office) la Sovrintendente, la Cgil e l’RLS di Zètema.

La riunione ha portato a queste conclusioni:

Mercati di Traiano: è stato firmata la disposizione di servizio per i dipendenti comunali che saranno assegnati dal prossimo lunedì al Museo della Civiltà Romana. Verranno pertanto liberati i locali condivisi con il personale di Zètema e ripristinato il rispetto dei protocolli di sicurezza, ancor più stringenti in questo periodo di pandemia.

Fori Imperiali: la Sovrintendente ha dato indicazione a Zètema di modificare l’attribuzione delle postazioni fisse in “servizio a ronda” ed ha contestualmente informato il tavolo di aver inviato la richiesta alla competente Soprintendenza Statale per la collocazione di un box all’interno del deposito archeologico. Su quest’ultimo punto la Cgil ha chiesto maggiori dettagli in ragione del diniego che la stessa Amministrazione aveva esplicitato all’Azienda lo scorso luglio attraverso una lettera a firma del Direttore dei Musei Archeologici. La Sovrintendente, ribadendo il suo ruolo apicale superiore a tutti i vari funzionari, ha sostenuto il suo fermo impegno in favore dei lavoratori. Ha inoltre sottolineato che si attiverà personalmente affinché si lavori in tempi rapidi alla risoluzione delle questioni poste.

La Cgil, seppur soddisfatta degli impegni assunti dall’Amministrazione Comunale, ritiene di dover esprimere il proprio rammarico circa l’evidente immobilismo con il quale l’Azienda si è manifestata rispetto alle istanze rappresentate. Nessun contributo è arrivato da chi, oggi come le volte scorse, era stato più volte sollecitato e che avrebbe come primario compito quello di gestire in sicurezza i luoghi di lavoro, oltre che offrire un adeguato servizio di accoglienza nei luoghi d’arte ai cittadini. Alla fine dell’incontro che, si ribadisce, ha come di consueto registrato l’assoluto silenzio dei tanti esponenti dell’Azienda presenti, l’Osservatorio ha chiesto ai convenuti di fornire tutti gli aggiornamenti sul rispetto degli impegni presi al tavolo al fine di monitorarne e verificarne il rispetto. Si resta ora in attesa del verbale dell’incontro che riporterà le posizioni sopra esposte, e di un’informativa dettagliata da parte dell’Azienda che informi sulla tempistica degli interventi. La Cgil, con i propri delegati e rappresentanti, continuerà a vigilare sui luoghi di lavoro e ad aggiornare puntualmente tutti i dipendenti

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Cookies Policy