testata 2019

testata smart 2019

ico ministeri md

ico enti locali md

ico sanita md

ico privato sociale md

ico ministeri lg

ico igiene ambientale md

ico vigili fuoco md

ico sicurezza md

ico enti locali lg

ico sanita pubblica lg

ico sanita lg

ico privato sociale lg

ico igiene ambientale lg

ico vigili fuoco lg

ico sicurezza lg

ico ministeri sm

ico enti locali sm

ico blog md

ico regione md

ico info md

ico blog lg

ico sanita sm

ico regione lg

ico privato sociale sm

ico igiene ambientale sm

ico info lg

ico vigili fuoco sm

ico sicurezza sm

ico regione sm

ico info sm

«Abbiamo atteso molto tempo, confidando in un’apertura e in un cambiamento di atteggiamento della direzione della Asl Rm5, consci anche delle responsabilità che abbiamo in un territorio che da anni accusa ritardi nell’organizzazione delle strutture sanitarie presenti. Ma il nostro senso di responsabilità è stato evidentemente frainteso: le richieste di confronto su temi come sicurezza e organizzazione del personale non hanno avuto risposta mentre i regolamenti sottoscritti tra Azienda e Organizzazioni Sindacali sono puntualmente disattesi. La pazienza però ha un limite, per questo le scriventi OO.SS proclamano lo stato di agitazione e contestualmente attivano la richiesta di tentativo di conciliazione». Così il commento delle segreterie di FpCgil e UilFpl in merito allo stato di agitazione proclamato per dare risposta (di fronte) ai comportamenti lesivi dei diritti dei lavoratori e ai silenzi della direzione della Asl Rm 5.
«Non vogliamo e non cerchiamo un muro contro muro – continuano le OO.SS - né di compromettere la necessaria coesione sociale in un momento difficile per il nostro territorio, ma serve la disponibilità di entrambe le parti e la volontà per giungere a soluzioni condivise, che abbiano positive ricadute sul personale sanitario. A oggi però gli atteggiamenti della direzione Asl Rm 5 appaiono provocatori e certamente lontani dalle legittime aspettative. Per questo abbiamo proclamato lo stato di agitazione al quale, salvo cambiamenti di orientamento, nei prossimi giorni daremo contenuti di lotta».

Scarica il volantino

Scarica l'indizione dello Stato d'Agitazione

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

CONTATTI

SEGRETARIO GENERALE:
Francesco Frabetti

SEDE DI ROMA

INDIRIZZO:
Via Padre Lino da Parma, 13 - 00131 Roma (RM)

TELEFONO:
+39 06 4111280 / +39 348 0104002

FAX:
+39 06 41220210

INDIRIZZO E-MAIL:
fpest@lazio.cgil.it

SEDE DI RIETI

INDIRIZZO:
Via Garibaldi, 174 - 02100 - Rieti (RI)

RESPONSABILE:
Massimiliano De Santis

TELEFONO:
+39 0746 271989

FAX:
+39 0746 274811

INDIRIZZO E-MAIL:
fprieti@lazio.cgil.it

SEGUICI SU

FACEBOOK: www.facebook.com/fp.est

TWITTER: @fpcgilromaest

Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Cookies Policy